DOTT. STEFANO BUGIANI

Chi sono

Psicologo (tessera numero 6437, Ordine Degli Psicologi Piemonte) e Psicoterapeuta, iscritto alla Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale (SITCC).

riceve presso due studi:

  • In Asti, presso lo studio di Corso Vittorio Alfieri 177, 14100, Asti (AT)
  • In Torino, Presso lo Studio Medico di Via Valeggio 18, 10128, Torino (TO)

Lo psicologo riceve dal Lunedì al Sabato dalle ore 8 alle ore 21 per:

  • Percorsi brevi (8-10 incontri) per:
    •  gestione dello stress psicofisico
    • strategie di gestione e cura dell'ansia e del disturbo ossessivo compulsivo
    • miglioramento delle risorse individuali 
    • trattamenento di disturbi somatoformi quali dispnea psicogena (sensazione di mancanza di respiro) e ipertensione essenziale
    • Trattamento del disturbo da stress post-traumatico con tecnica EMDR

  • Percorsi individuali di gestione e cura di diverse tipologie di disagio psicologico:
    • Depressione
    • Ansia
    • Fobie
    • Attacchi di panico
    • Disturbo Ossessivo compulsivo
    • Disturbi Alimentati
    • Disturbi di Personalità
    • Dipendenze
    • problematiche legate alla condizione di Autismo
    • Trattamento con EMDR

  • Percorsi di lavoro sul disagio psicologico minorile tramite:
    • sostegno alla genitorialità;
    • Sostegno del minore con disagio (Ansia, depressione, disturbo oppositivo-provocatorio, tic, ansia sociale, fobie, ADHD)

  • Consulenza sessuologica individuale e di coppia per:
    • disturbi sessuali (disturbo del desiderio, dell'erezione, vaginismo, anorgasmia)
    • lavoro sulla comprensione dell'orientamento sessuale e identità di genere

  • Laboratori di teatroterapia attraverso l'uso dell'improvvisazione teatrale per adulti e bambini per:
    • lavoro sulla consapevolezza corporea
    • lavoro sulle emozioni
    • implementazione di abilità sociali
    • studio di se stessi e degli altri attraverso il role playing e la fiaba

Orientamento:

Cognitivo-comportamentale: lavoro specifico sul disturbo attraverso strategie di comprensione, gestione e riduzione della componente sintomatologica e il recupero delle risorse e del funzionamento psicosociale;

Costruttivista: Lavoro sul modo di leggere il mondo e sulle possibile sofferenze che questa lettura può creare. Lavoro sulla storia individuale e sulla storia della sofferenza psicofisica intesa come conflitto intrapsichico nella visione del mondo, o come conflitto interrelazionale nel modo di stare in relazione con l'altro.

Basato sulla Mindfulness: lavoro sulla consapevolezza di sé e sulla riduzione della sofferenza tramite l'osservazione non giudicante e l'accettazione (pratiche che derivano dalla meditazione orientale)

Improvvisazione Teatrale: studio di se e della propria sofferenza tramite il teatro e la messa in gioco di sè.

Carriera e Formazione

Nato a Torino il 12 Agosto del 1984, dopo la scuola dell'obbligo e il liceo scientifico, mi iscrivo alla facoltà di Psicologia nel 2003. Nel 2009 mi laureo portando una tesi sperimentale sui principi che stanno alla base dell'imitazione umana. Durante gli anni universitari oltre a conoscere i vari aspetti della psicologia da un punto di vista teorico, svolgo diversi tirocini, prima nell'ambito clinico presso l'ASL To 1 di Torino  e poi nell'ambito della ricerca presso il Centro di Scienze Cognitive dell'Università degli Studi di Torino. Grazie a queste esperienze imparo la necessità di seguire un rigore scientifico nel mio lavoro ma anche che poi la pratica clinica necessita che questo rigore sia adattato alle singole esigenze di chi si trova davanti a me. 

Proseguo il mio iter formativo con uno Stage presso l'ASL To 2, Centro di Salute Mentale di Corso Lecce 33, Torino. Qui, oltre ad occuparmi di testistica neuropsicologica e di ricerca, entro in contatto col mondo della psichiatria e dell'educativa frequentando il Centro Diurno di Via Borgaro. Qui imoparo l'importanza di ascoltare i pazienti durante la quotidianità.

Proprio ispirato da questa necessità, inizio a lavorare (prima come servizio civile poi come operatore di comunità) presso Cascina Abele, struttura residenziale appartenente all'associazione ONLUS Gruppo Abele. In questa esperienza durata 2 anni entro in contatto con una realtà molto delicata: la tossicodipendenza e il rapporto con la genitorialità. La struttura, ospita infatti, coppie di persone con problemi legati alla tossicodipendenza e relativi figli minorenni. Il contatto con questo mondo mi insegna che chiunque, anche quelli che normalmente vengono messi al bordo della società, desiderano e meritano un riscatto nella vita, per sè e per le persone a cui sono più affezionate. ho imparato che se i vediamo solo i problemi e non le persone non possiamo curare nessuno. Questo lavoro mi è servito anche per capire che necessitavo di competenze più approfondite per cogliere le dinamiche relazionali e i meccanismi della mente umana.

Per questo motivo nel 2014 inizio la Scuola di Psicoterapia Cognitiva del Centro Clinico Crocetta, terminata nell'Aprile del 2018 con il massimo dei voti. La scuola mi aiuta a crescere come professionista ma anche come uomo e mi aiuta a capire l'importanza di questo secondo aspetto nel mio lavoro. 

Durante i 4 anni di scuola imparo diversi approcci per affrontare la sofferenza umana. Mi specializzo nel tratttamento dei disturbi d'ansia, depressione, disturbo ossessivo-compulsivo, fobie, disturbi alimentari. Imparo anche che spesso questi disturbi possono essere associati a sofferenze più profonde che riguardano la propria personalità. Imparo che nessuno di noi è una entità unica ma siamo fatti di diverse parti che devono collaborare ed essere integrate per avere il benessere.

In questi anni divento anche Sessuologo clinico, imparando quanto sia ampio il tema della sessualità umana e quanto questo si intrecci con gli aspetti biologici, relazionali, individuali e culturali. Ho imparato che per sentirsi sessualmente sani dobbiamo necessariamente avere una visione della sessualità che vada oltre l'orgasmo e il coito ma che comprenda le nostre emozioni, sensazioni, valori e desideri. 

Mi specializzo inoltre nella cura dei minori con diversi tipi di difficoltà, imparando che lavorare su un minore permette la non cronicizzazione di certi disturbi in età adulta.

Durante questi anni oltre a fare esperienza di tirocinio in ASL To 1, mi specializzo anche nella costruzione di progetti psicoeducativi per minori con disabilità intellettiva e/o autismo. Imparo che anche quando vi sono dei deficit biologici è possibile costruire benessere e dare dignità alle persone. Ho imparato che lavorando con la famiglia e con le sue sofferenze si ottengono dei risultati migliori rispetto a trattare il minore come un caso singolo. 

Inoltre nel 2014 inizio la mia attività di studio privato a Torino. Nel 2016, dopo il mio trasferimento, comincio l'attività anche ad Asti. 

Sebbene l'esperienza clinica sia stata in questi anni una esperienza importantissima che mi ha arricchito da ogni punto di vista, non posso fare a meno di segnalare l'imprtanza di altre esperienze. In questi anni, infatti, sono stato responsabile di un Campus educativo per minori nella città di Priocca. Ho collaborato con diverse scuole sia con insegnanti e genitori, sia con gli alunni, sui temi della sessualità da una parte e del bullismo e cyberbullismo. Sono stato formatore di educatori di comunità grazie all'associazione Tiarè e collaboro con l'associazione EMDR italia per quel che riguarda i temi del bullismo, cyberbullismo e nuove tecnologie. Nel 2018 infine ho fatto un master sul training autogeno, pratica molto importante che permette il rilassamento della persona e il miglioramento del benessere psicofisico.

Sebbene non siano esperienze professionali vere e proprie, non potrei mai escludere dal mio bagaglio professionale, l'essere attore di improvvisazione teatrale dal 2015 e praticante di Tai chi chuan dallo stesso anno. L'esperienza di attore mi ha permesso anche di costruire laboratori di psicologia e teatro che aiutassero le persone a sviluppare consapevolezza di sè con metodi divertenti e leggeri.

Ad oggi, l'attività di studio è ancora quella fondamentale, tuttavia la passione per la psicologia mi porta e mi porterà sempre a fare altre esperienze che mi permettano di sviluppare competenze e crescere personalmente.